|

Articoli e News

Rimani aggiornato con le nostre news

Terremoto Centro Italia del 24 Agosto

Alle 3:36 di mercoledì 24 agosto 2016 un sisma di magnitudo 6.0 devasta l’Italia Centrale. Tra il Lazio e le Marche i comuni più colpiti sono Amatrice, Accumuli e Arquata del Tronto: è lì che si contano 290 vittime. In...
Read More

Biagio Palmieri: da Grotti in difesa della quota 50

Tra i distretti di reclutamento della  brigata Verona (85° e 86° reggimento fanteria) c’era anche Spoleto oltre a L’Aquila, Cagliari, Firenze, Lecce, Livorno, Mantova a Vicenza. Palmieri Biagio di Grotti, piccola frazione del comune di Sant’Anatolia di Narco, nel momento...
Read More

Biglietti superstiziosi

Torna a fare il giro tra le donnicciuole ed i soldati un biglietto anonimo con l’invito a propagare, sotto pena di disgrazia, un’invocazione a Gesù ed alla Vergine Maria trovata, si dice, in trincea. I parroci ripetano al popolo che credere...
Read More

Norcia: sede del carcere mandamentale

di Marco Zelli   Nel 1906 Vincenzo Paris,  noto soprattutto per essere stato sindaco di Norcia e meno come estensore della prima guida turistica della città, descrisse la ‘Vetusta Nursia’ dei primi anni del Novecento in questi termini: «Varie e...
Read More

Decalogo del consumo in tempo di guerra

Ecco il decalogo del consumo in tempo di guerra redatto dal dott. Pasquale Maione e pubblicato su L’Umbria verde il bollettino mensile della Cattedra Ambulante di Agricoltura di Spoleto diretta dal prof. Francesco Francolini: 1 – Le misure restrittive che il Governo...
Read More

Cascia: il manifesto patriottico del Comune

Dal quotidiano  ‘L’Unione liberale’ del  25 maggio 1915 aprrendiamo che a Cascia il sindaco fece pubblicare un ‘patriottico manifesto’ invitando i cittadini all’unità: La vigilia della guerra è al termine, e la Patria – forte d’armi e di volere – sta...
Read More

In memoria di Miss Edith Cavell

Il 12 ottobre 1915 l’infermiera britannica Edith Louisa Cavell venne uccisa, dopo un processo sommario, dai tedeschi al poligono di Schaerbeek, in Belgio, con l’accusa di aver aiutato soldati di ambo le fazioni nonché per aver favorito la fuga di...
Read More

Sabatino Viola: un dramma caduto nell’oblio

Sabatino Viola, giovane ed istruito muratore,  nacque a Montebibico di Spoleto nel 1893 da Tommaso e Speranza Diamante. Si arruolò nel 1913 nel 1° reggimento genio dove assunse prima il grado di caporale e successivamente quello di caporale maggiore. Il...
Read More

LA CROCE NERA AUSTRIACA ADERISCE AL PROGETTO DEL CONSORZIO BIM

Articolo disponibile anche in Inglese – English La Croce Nera Austriaca aderisce al progetto del Consorzio BIM denominato “Per non dimenticare…. La Grande Guerra nella Valnerina e nello Spoletino“. Il presidente Peter Risier e il segretario generale Alexander Barthou della Croce Nera Austriaca, l’organismo che commemora...
Read More

Il vestiario dei prigionieri austriaci

A Roma, presso l’Ufficio storico dello Stato Maggiore dell’Esercito,  è conservato un rapporto del tenente colonnello Cervelli sul vestiario dei prigionieri austriaci. Si tratta di un documento interessante che trascriviamo nella sua totalità: GIUBBA DA UFFICIALE (1) Il campione è...
Read More

La liberazione di Gerusalemme

Nel 1917, in seguito alla liberazione Gerusalemme, il vescovo di Norcia Vincenzo Migliorelli scrive  al sindaco Filippo Allegrini informandolo sull’iniziativa rivolta ai parroci e rettori delle chiese della diocesi. Ecco il testo: Illustrisimo signor sindaco del comune di Norcia. Nel trasmettere...
Read More

Guerra e fame passano insieme

Dopo la disfatta di Caporetto iniziata il 24 ottobre 1917,  nel fronte interno la situazione divenne ancora più difficile a causa dei numerosi problemi sociali che il conflitto europeo si trascinava dietro: impoverimento di alcuni ceti sociali, disoccupazione, difficoltà nell’approvvigionamento...
Read More

La scomparsa di Celestino Colacecchi

Nato a Norcia il 2 gennaio 1886, viene chiamato alle armi per il normale periodo di leva. Allo scoppio della prima guerra mondiale, viene inviato nel 1915 sul fronte carsico ove viene lievemente ferito e trasferito per le cure e...
Read More

L’oro per la Patria

A Norcia, nel 1917 si cosituì un comitato di gentili signore con lo scopo di raccogliere l’oro per la Patria. Il consiglio comunale, il 28 settembre 1917, aderì con voto unanime  all’iniziativa con un’offerta di 50 lire Fonte: Archivio storico...
Read More

Profughi operai in Francia

Nel giugno del 1918 il Ministero informò tramite le Prefetture i comuni poiché era necessario al più presto inviare in Francia operai profughi secondo accordi presi dall’alto Commissariato profughi. Nel Regno vennero istituite otto regioni a capo delle quali venne...
Read More

La Croce Rossa Americana

L’American Red Cross, la Croce rossa americana,  in collaborazione con la Croce Rossa Italiana, con le autorità militari, con i Prefetti e i Sindaci, contribuì negli aiuti ai profughi di guerra e alle famiglie dei soldati feriti “gettate nella miseria...
Read More

Lotteria in favore della Croce Rossa di Spoleto

A Spoleto, allo scoppiare della guerra, sorse un ospedale di 152 letti mediante lo spontaneo e generoso concorso di tutti i cittadini i quali, contribuirono al suo mantenimento e sviluppo. Col prolungarsi della guerra, però,  le risorse finanziare diminuirono tanto che...
Read More

Storie dimenticate: Aureli Antonio di Preci

La classe di leva 1880 presenta una particolarità: i richiamati prestano servizio militare nel triennio 1900-1903;  vengono poi richiamati alle armi nel 1904 ma molti non si presentano perché emigrati all’estero. Vengono richiamati nel 1915 ma ugualmente, trovandosi all’estero, non...
Read More

EUROPEANA, L’ARCHIVIO DIGITALE D’EUROPA

Europeana è l’archivio digitale d’Europa. Il progetto “1914-1918, storie di famiglia” è nato in Germania nel 2011 con l’obiettivo di raccogliere memorie e cimeli di famiglie coinvolte nella guerra non solo quindi racconti e oggetti dei soldati al fronte ma...
Read More

Una lettera dal fronte: Ottaviani Benedetto

Benedetto Ottaviani nasce a Castelluccio di Norcia  il 2 aprile 1893 da Domenico e Giustina Testa. Viene chiamato alle armi il 9 settembre 1913 ed inquadrato nel 6° Reggimento fanteria dove rimane fino al 7 agosto 1914 tenendo “buona condotta”...
Read More