|

Articoli e News

Rimani aggiornato con le nostre news

La fine della Grande Guerra

La fine della Grande Guerra non portò una pace duratura ma lasciò quasi tutti i Paesi europei in preda al disordine interno e alla rovina economica. Scompariva l’impero degli Asburgo, il nemico contro il quale si era creata l’Unità italiana,...
Read More

Caporetto

Dopo undici battaglie sul fiume Isonzo, che consentirono la presa di Gorizia, nell’ottobre del 1917 gli Italiani, guidati dal generale Luigi Cadorna, subirono una pesantissima sconfitta a Caporetto (Kobarid), dove gli austro-tedeschi sfondarono le linee italiane. Caporetto fu uno dei...
Read More

L’armistizio

L’8 novembre 1917, in seguito alla disfatta di Caporetto, il re Vittorio Emanuele incontrò gli alleati presso la località veneta di Peschiera per comunicare la sostituzione di Luigi Cadorna con Armando Diaz e ribadire la totale fiducia nella vittoria finale...
Read More

Ancarano ricorda i Caduti della Grande Guerra

Il 17 Agosto ad Ancarano si è ricordato il sacrificio dei soldati nella Grande Guerra. Riportiamo di seguito gli articoli presenti nella sezione “rassegna stampa” dove leggere la notizia: Articolo a cura di Umbriadomani.it Articolo a cura di tuttoggi.info Le...
Read More

I bollettini della guerra: 27 agosto 1916

«Sulla fronte Tridentina il nemico eseguì in più tratti violenti tiri d’artiglieria, di bombarde e di fucileria senza farli seguire da attacchi di fanteria. Le nostre artiglierie ribatterono con efficacia e sconvolsero i lavori di approccio dell’avversario sulle pendici settentrionali...
Read More

Anno di guerra 1915: 16 luglio

Da un piccolo calendario da tavolo del 1923 che ricorda le vicende belliche del 1915 trascriviamo: Nell’alta Valle Camonica il nemico, valicati i passi di Venerocolo e di Brizio, tentò in forza un attacco contro le nostre posizioni presso il...
Read More

Anno di guerra 1915: 24 maggio

Da un piccolo calendario da tavolo del 1923 che ricorda le vicende belliche del 1915 trascriviamo: 24 maggio: I proclami delle due civiltà  Italia Soldati di terra e di mare! L’ora solenne delle rivendicazioni nazionali è suonata. Seguendo l’esempio del...
Read More

La canzone del Piave

‘La canzone del Piave‘, conosciuta anche come ‘La leggenda del Piave‘, è una delle più celebri canzoni patriottiche italiane. Il brano fu composto nel 1918, dopo la battaglia del Solstizio, dal maestro Ermete Giovanni Gaeta noto con lo psdeudonimo di...
Read More

Anno di guerra 1915: 5 maggio

Da un piccolo calendario da tavolo del 1923 che ricorda le vicende belliche del 1915 trascriviamo: 5 maggio Allo scoglio di Quarto ove è fusa nel bronzo la gloria garibaldina, si celebra la Sagra dei Mille. Gabriele D’Annunzio vi legge...
Read More

I canti di trincea

In trincea, come nelle piazze, si contava per farsi coraggio, per condividere la gioia di un pericolo scampato, per consolarsi della morte di un commilitone, per gioire di una vittoria o celebrare la fine della guerra. Nel canto cessavano i...
Read More

La guerra nelle foto e nelle lettere

Tra il 1915 e il 1918 gli scritti scambiati tra i soldati e le famiglie negli anni della Grande Guerra ammontano a quattro miliardi con una media di tre milioni al giorno. Scrivere significava non essere più soli e scrivere...
Read More

Il fronte interno

Nel fronte interno la situazione durante la Grande Guerra è sempre più difficile a causa dei numerosi problemi sociali che il conflitto europeo si tracina dietro: impoverimento di alcuni ceti sociali, disoccupazione, difficoltà di approvvigionamento alimentare. In alcune realtà, come...
Read More

Muti passarono in quella notte i fanti…

Nel 1914, quando la Grande Guerra iniziò, tutti pensarono che si sarebbe trattato di un conflitto breve. In realtà durò sino al 1918 ed ebbe caratteristiche molto diverse rispetto alla guerra del passato: fu infatti un conflitto ‘di massa’ che...
Read More

1914: L’Italia sceglie la neutralità

“Ordinato e sicuro”, così appariva il mondo all’intellettuale e romanziere austriaco Stefan Zweig agli inizi del Novecento. Ma alcuni colpi di rivoltella, sparati dallo studente nazionalista bosniaco Gavrilo Princip, uccidono l’arciduca d’Austria Francesco Ferdinando e sua moglie Sofia. È il 28...
Read More

Memorie di famiglia

Il progetto del Consorzio BIM ‘Per non dimenticare la Grande Guerra nella Valnerina e nello Spoletino’ si pone come obiettivo quello di recuperare la memoria storica locale (coinvolgendo le istituzioni, gli istituti scolastici, gli enti di cultura e soprattutto le...
Read More

Anno di guerra 1915: 13 gennaio

Da un piccolo calendario da tavolo del 1923 che ricorda le vicende belliche del 1915 trascriviamo: 13 gennaio Strazio meridionale Un terribile terremoto devasta la Marsica (Abruzzo). Esso raggiunge il suo massimo d’intensità presso Avezzano, e l’area dell’antico lago del...
Read More

Anno di guerra 1915: 11 gennaio

Da un piccolo calendario da tavolo del 1923 che ricorda le vicende belliche del 1915 trascriviamo: 11 gennaio Bülow pel Trentino all’Italia Il Principe Bülow mi narrava che la Germania manda a Vienna il Conte di Wedel, già Ambasciatore a...
Read More

Anno di guerra 1915: 10 gennaio

Da un piccolo calendario da tavolo del 1923 che ricorda le vicende belliche del 1915 trascriviamo: 10 gennaio OFFERTE DI PACE La Regina Guglielmina, la Granduchessa del Lussemburgo, il Presidente della Confederazione Svizzera, col Presidente degli Stati Uniti, si adopererebbero...
Read More

Anno di guerra 1915: 9 gennaio

Da un piccolo calendario da tavolo del 1923 che ricorda le vicende belliche del 1915 trascriviamo: 9 gennaio ORRORI E FERVORI Gerusalemme isolata dal mondo. Il Vescovo cattolico di Giaffa è condannato a morte in contumacia. In Ungheria si stanno...
Read More

Anno di guerra 1915: 8 gennaio

Da un piccolo calendario da tavolo del 1923 che ricorda le vicende belliche del 1915 trascriviamo: Giuseppinismo d’attualità “Il card. Mercier pubblicò, in occasione del Natale, una pastorale che oltre a considerazione religiose, svolgeva una serie di argomenti politici incompatibili...
Read More

Prigionieri di guerra: le modalità di utilizzo

Durante la Grande Guerra  diversi proprietari terrieri espressero la necessità di  poter disporre di prigionieri di guerra per la “falciatura e la mietitura «di fronte la considerevolissima mancanza delle opere per i continui richiami sotto le armi». Nel 1917 Francesco...
Read More

Anno di guerra 1915: 7 gennaio

Da un piccolo calendario da tavolo del 1923 che ricorda le vicende belliche del 1915 trascriviamo: La Dalmazia Il ministro degli esteri russo Sazonoff concede al corrispondente da Pietrogrado del Corriere della Sera un’intervista, in cui fra l’altro dice: “Vi...
Read More

Profughi di guerra anche a Norcia

Un silenzio centenario avvolge le pagine di storia locale che riguardano la  vita comune della gente, della popolazione, delle comunità che la guerra sconvolse indelebilmente. A Norcia arrivarono intere famiglie di profughi come attesta questo primo elenco redatto da Rita...
Read More

Mostra Storico – Documentaria presso l’Archivio Storico di Spoleto

Guarda le foto dell’evento qui Per non dimenticare la Grande Guerra nella Valnerina e nello Spoletino, siamo lieti di presentarvi la mostra storico-documentaria sulla Grande Guerra il 14 Ottobre presso l’Archivio di Stato di Spoleto! Vi aspettiamo numerosi www.pernondimenticarelagrandeguerra.it #centenariograndeguerra#grandguerra#consorziobim#bimcascia

Manlio Urbani, il Sergente Eroe di Guerra

Riportiamo il link alla rivista dove potrete approfondire l’argomento, Manlio Urbani, il Sergente Eroe di Guerra. Per scoprire la storia del Sergente Manlio Urbani, visita cliccando qui l’Albo d’Oro di Preci. Sfoglia di seguito la rivista o clicca qui per...
Read More

Il tenente Zimolo parla a Norcia

Il 5 maggio 1918 al teatro civico di Norcia, Michelangelo Zimolo, tenente degli alpini, compagno di trincea per molti mesi di Cesare Battisti, tiene una conferenza alla presenza del vescovo mons. Vincenzo Migliorelli, delle autorità, delle rappresentanze delle associazioni cittadini...
Read More

Col di Lana: Adelina Ciccolini piange il marito Enrico Loretucci

di Serena Rasi                                          L’8 maggio 1917  il ministero della guerra trasmette al comune di Cascia l’atto di morte del soldato Loretucci Enrico che subito viene trascritto nel registro dello stato civile in questi termini: Estratto dall’atto di morte del Soldato Loretucci Enrico. Io...
Read More

Da un piccolo calendario da tavolo del 1923 che ricorda le vicende belliche del 1915 trascriviamo: 12 gennaio RIPOSO DI GRANDI E DI PICCOLI La Salma di Costante Garibaldi è tumulata presso quella di Bruno. I Russi rinnovano inutilmente il...
Read More

Anno di guerra 1915: 12 gennaio

Da un piccolo calendario da tavolo del 1923 che ricorda le vicende belliche del 1915 trascriviamo: 12 gennaio RIPOSO DI GRANDI E DI PICCOLI La salma di Costante Garibaldi è tumulata presso quella di Bruno. I Russi rinnovano inutilmente il...
Read More

Ricordo dei Caduti da salvare

In Viale della Rimembranza a Gubbio, le targhette con in morti in guerra stanno scomparendo Articolo del Corriere dell’Umbria – 17.06.2017 Il Viale della Rimembranza di Gubbio, composto da 404 lecci, ricorda con delle targhette di ottone attaccate agli alberi i...
Read More

La Grande Guerra delle Donne a Trezzo d’Adda

Evento Sabato 10 Giugno dalle 10 alle 13 Piazza Vitaliano Crivelli, Trezzo sull’Adda (MI) Alessandro Gualtieri incontra la cittadinanza per presentare il suo best-seller “La Grande Guerra delle Donne”, nell’ambito di una serie di convegni organizzati dal 30° Gruppo Alpini,...
Read More

Sopresa, l’affresco era in dispensa

Di seguito, l’articolo originale del Messaggero: Nella residenza dei frati a San Domenico Perugia – La costruzione è quella prospiciente la Basilica perugina di San Domenico, laddove abitualmente risiedono i padri domenicani che un tempo possedevano e gestivano l’intero complesso...
Read More

Terremoto Centro Italia del 24 Agosto

Alle 3:36 di mercoledì 24 agosto 2016 un sisma di magnitudo 6.0 devasta l’Italia Centrale. Tra il Lazio e le Marche i comuni più colpiti sono Amatrice, Accumuli e Arquata del Tronto: è lì che si contano 290 vittime. In...
Read More

Biagio Palmieri: da Grotti in difesa della quota 50

Tra i distretti di reclutamento della  brigata Verona (85° e 86° reggimento fanteria) c’era anche Spoleto oltre a L’Aquila, Cagliari, Firenze, Lecce, Livorno, Mantova a Vicenza. Palmieri Biagio di Grotti, piccola frazione del comune di Sant’Anatolia di Narco, nel momento...
Read More

Biglietti superstiziosi

Torna a fare il giro tra le donnicciuole ed i soldati un biglietto anonimo con l’invito a propagare, sotto pena di disgrazia, un’invocazione a Gesù ed alla Vergine Maria trovata, si dice, in trincea. I parroci ripetano al popolo che credere...
Read More

Norcia: sede del carcere mandamentale

di Marco Zelli   Nel 1906 Vincenzo Paris,  noto soprattutto per essere stato sindaco di Norcia e meno come estensore della prima guida turistica della città, descrisse la ‘Vetusta Nursia’ dei primi anni del Novecento in questi termini: «Varie e...
Read More