|

Il progetto del BIM sulla Grande Guerra viene presentato al Rotary Club di Terni

22 Mar 2016
20:30
Hotel Garden Terni

Il progetto del BIM sulla Grande Guerra viene presentato al Rotary Club di Terni

12899873_10208884302526458_687598331_n-225x300

Giorgio Norcia, Presidente del Rotary Club di Terni e Rita Chiaverini

“Per non dimenticare la Grande Guerra”, il progetto del Consorzio BIM in corso di realizzazione in occasione del Centenario della Prima guerra mondiale, verrà presentato a Terni presso l’Hotel Garden  alle ore 20:30 grazie al Rotary Club di Terni – Distretto 2090. L’obiettivo del progetto è quello di recuperare la memoria di quel periodo storico  attraverso la realizzazione di un sito (www.pernondimenticarelagrandeguerra.it) nel quale far confluire non solo un ricco patrimonio di scrittura popolare, di fotografie inedite, di cimeli, di memorie di famiglia ma anche il risultato di ricerche storico-archivistiche effettuale nell’ambito del territorio del Consorzio (Spoleto e Valnerina) e nei territori limitrofi.

Il progetto punta a tutelare anche le ‘vestigia’ della Grande Guerra ma anche a creare un archivio virtuale che raccolga la memoria di questo lembo dell’Umbria, lontana dal fronte ma, comunque, toccata nel profondo da quegli eventi che non hanno più testimoni diretti. L’archivio si sta sviluppando nel tempo grazie al contributo dei cittadini, delle famiglie, degli storici, delle scuole e soprattutto delle giovani generazioni; è accessibile liberamente e costituisce un utile supporto per stimolare la memoria storica ma anche per portare nuova luce sulla necessità di convivenza tra i popoli europei.

Parlerà del progetto la dott.ssa Rita Chiaverini, socio corrispondente della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria che si dedica alla ricerca storica pubblicando diversi libri e saggi sul territorio umbro. Studia la Grande Guerra con riferimento alle vicende umane di chi vi ha partecipato. Per il consorzio BIM cura e collabora al progetto “Per non dimenticare la Grande Guerra”  che ha ottenuto il logo ufficiale del Centenario della Prima guerra mondiale dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura di missione per gli anniversari di interesse nazionale.

Chi vorrà potrà portare documenti di famiglia – eventualmente anche in fotocopia – per iniziare a partecipare attivamente alla iniziativa.